Presentato alla Ionica “Padrini e Padroni” un libro di Nicola Gratteri, magistrato calabrese.

LA COPERTINA DEL LIBRO
Mafia,camorra,ndrangheta: Differenze strutturali e di pensiero. Questo  in sintesi il tema su cui si è espresso il Dott. Nicola Gratteri, magistrato calabrese  tra i piu' esposti nella lotta alla  'ndrangheta, nel presentare  il suo ultimo libro  dal titolo “ Padrini e Padroni”, edito da Mondadori. Alla presentazione , avvenuta  a Catania al Circolo Canottieri Ionica, era anche presente  e ha svolto il ruolo di moderatore e al contempo di giornalista il Presidente  dell'Ordine dei Giornalisti Sicilia, Riccardo Arena, che ha non solo rivolto al Magistrato specifiche  domande  sul tema, ma  ha  anche  moderato  il dibattito col il numerosissimo e qualificato pubblico presente in sala.Il Dott. Gratteri ha  parlato dei patriarchi della ndrangheta, della sua  struttura che  ormai è considerata classe dirigente, mettendo in rilievo che è ormai  quasi sparita la fascia sociale della buona Calabria, emigrata altrove , e del salto di qualità della 'ndrangheta,che non uccide quasi piu', come  si faceva  una  volta, ma che reinveste in Italia e all' estero (hotels, night, import export di  auto e altro)i proventi del traffico di droga proveniente  dalla foresta amazzonica.Corrompere è senza dubbio meglio che uccidere, in quanto con gli assassinii si fa  scalpore sui media, mentre il fenomeno della corruzione è piu' conveniente e si svolge sotto silenzio.”Il sistema giudiziario italiano è  il migliore di Europa,” ha  continuato il Dott Gratteri,, in ordine  allo svolgimento delle indagini  e alle tecnologie  adottate,mentre  indagini  quasi impossibili in diverse città europee per mancanza di strutture  adeguate e  personale  specializzato. Ha fatto poi riferimento a Falcone e Borsellino grandi uomini che “capivano 20 anni prima una cosa”, e poi ha  fatto riferimento all' agenzia dei beni confiscati  che ha sede a Reggio Calabria, anziché a Roma  dove  dovrebbe invece stare.Il libro è stato scritto  insieme ad Antonio Nicaso, storico delle organizzazioni criminali, uno dei massimi esperti di 'ndrangheta nel mondo, autore di decine di libri su temi analoghi a quello presentato oggi.Moltissimi i libri venduti  e altrettanti autografati dal Dott. Gratteri, persona aperta e  cordiale e professionalmente molto preparata.C'erano tra i tanti soci  e ospiti intervenuti anche  Pasquale e  Michela Fortuna, Emma e  Francesco Calabrese,Fulvia Caffo,  Carla  e Michele Maiorana, Serafino La  Delfa e signora, ospiti di Armando Biondi e Marzia Vasta, Teresa  Contino, Magdalena Avella, Gaetano e Luisa Caprino, Turi e Carmelita Bonaventura, Emma e  Emilio Cottini ,Marcella Licciardello, Adriana  e Claudio Molina, Giusi Bellone, Cosimo e Stella Indaco, Gina  e Tata Messina, Vittorio e Antonella Guglielmino, Dario e Sara  Consoli, Nino e Agata  Mazza , Iano e  Mirella Spoto Puleo e  molti altri, tutti accolti da  Francesco e  Valentina  Lupo. Un buffet ha  concluso la serata. 

LA COPERTINA DEL LIBRO

IL PRESIDENTE LUPO,  IL DOTT. NICOLA GRATTERI, RICCARDO ARENA, PRESIDENTE  ODG SICILIA

IL SALONE DELLA IONICA AL COMPLETO

IL DOTT GRATTERI SCRIVE DELLE DEDICHE SUL VOLUME

MICHELE E CARLA MAIORANA CON TERESA CONTINO

VALENTINA E FRANCESCO LUPO, ARMANDO BIONI , SERAFINO LA DELFA E SIGNORA

MIRELLA E IANO SPOTO PULEO