Restaurata la Fontana dell’Amenano, meglio nota come “l’acqua a linzolu”

“L’acqua a linzolu” è tornata a risplendere per la soddisfazione dei catanesi, quelli piu’ veraci, quelli che ogni giorno almeno una volta le rivolgono uno sguardo affettuoso, mentre si recano alla retrostante Pescheria, tappa d’obbligo per i catanesi di ogni fascia sociale. Parliamo della Fontana dell’Amenano, il piccolo fiume, un ramo del fiume Amenano, che scorre sotto Piazza Duomo a un livello di circa un metro sotto il suolo: una cosa bellissima da vedere.
La Fontana tutta in pregiato marmo di Carrara fu costruita nel 1867 da un bravo maestro del marmo, un napoletano, Tito Angelini. In testa alla fonte viene raffigurato un uomo giovane che tiene in mano una cornucopia dalla quale fuoriesce acqua che, finendo in una vasca bombata e semitonda, poi tracimando genera una piccola cascata uniforme come un lenzuolo che si riversa nel sottostante fiume Amenano( da qui il detto l’acqua a linzolu”).
Il tutto nel cuore della Pescheria di Catania, uno dei posti piu suggestivi della citta’.
La fontana era annerita dallo smog e in alcuni punti rovinata dal tempo e dalle intemperie e cosi’ l’Accademia di Belle Arti, d’intesa con il Comune e sotto il rigido ma consenziente controllo della Soprintendenza ai Beni Culturali della Provincia di Catania è tornata al suo splendore. A inaugurare il nuovo look il Sindaco di Catania On. Enzo Bianco, il Sopraintendente Arch. Fulvia Caffo, il Direttore della Accademia di Belle Accademia di Belle Arti arch. Virgilio Piccari che ha introdotto la serata ,ricordando la opera dei ragazzi che hanno restaurato la fontana e che hanno ricevuto dalle autorita’ attestati personalizzati. L’intervento della Sopraintendente Arch. Fulvia Caffo si è incentrato sulla bellezza quasi escusiva di tanti angoli della citta’ ,come questo di Piazza Duomo , come anche la fontana dei 7 canali, -( sul tema specifico ha anche ricordato che i fiumi sotterranei sono due, in quanto oltre all’Amenano ve ne è un altro, l’ Ognina)- ” una ricchezza della ns città” – ha affermato Fulvia Caffo- “laddove poi il restauro diventa uno strumento di valorizzazione e oltretutto serve anche alla formazione professionale di nuove leve”, e ha concluso mettendo in risalto la sinergia tra Accademia , Amministrazione Comunale e Sopraintendenza e ha anche fatto una cronistoria dei vari lavori di restauro fatti alla fontana stessa negli ultimi 40 anni, stessa ringraziando il Sindaco per l’ iniziativa ,ma ricordando e ringraziando anche il suo staff tecnico ( Neri , Cartiolo, Di Blasi, Sorbello) che ha intensamente collaborato insieme a Lei perche’ tutto alla fine fosse perfetto. Il Sindaco Enzo Bianco ha incentrato il suo intervento sulla bellezza di pizza Duomo, una delle piu’ belle piazze italiane (in effetti eccezionale ndr ), e ricordato anche Lui i vari restauri della Fontana, bella e maestosa, ai piedi della Pescheria , ringraziando i ragazzi di Accademia di Belle Arti che hanno lavorato sui ponteggi e hanno fatto tutto da soli, veramente bravi e ha avuto, come sempre, parole di lode e apprezzamento

 

P1130433

 

P1130419

 

P1130420

P1130425

IL DIRETTORE DELL’ACCADEMIA BELLE ARTI VIRGILIO PICCARI,IL SINDACO ENZO BIANCO, IL SOPRAINTENDENTE AI BENI CULTURALI FULVIA CAFFO,L’ASSESSORE ORAZIO LICANDRO

P1130371

LA FONTANA PRIMA DELLE TAGLIO DEL NASTRO

P1130413

ENZO BIANCO E FULVIA CAFFO STANNO PER SCOPRIRE LA FONTANA

P1130437

ORCHESTRA GIOVANI DEL BELLINI

P1130429

FULVIA CAFFO

P1130421

APPLAUSI DOPO IL TAGLIO DEL NASTRO

P1130411

I RAGAZZI DELL’ACCADEMIA ( HANNO REALIZZATO TUTTO DA SOLI) CON LE AUTORITA’

P1130399

OMAGGI PER SINDACO E SOPRAINTENDENTE DA PARTE DI ALCUNI ARTISTI E SCULTORI

P1130394

DUE MANI DI MARMO REALIZZATE DALL’ACCADEMIA A MEMORIA DELL’ULTIMO RESTAURO

P1130433

LA FONTANA NEL SUO SPLENDORE

P1130379

LA SOPRAINTENDENTE CON L’ASSESSORE SALVO DI SALVO

P1130388

UN MOMENTO DELLA CERIMONIA

P1130417

No . non stanno varando una nave, ma scoprrono un lenzuolo a copertura della rinnovata Fontana

Be the first to comment on "Restaurata la Fontana dell’Amenano, meglio nota come “l’acqua a linzolu”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*