Pieve Santo Stefano- Passo dello Spino: terza prova del campionato salita Autostoriche e Giove Pluvio insiste e persevera !

LA LINEA DI PARTENZA

“Lo Spino “ , così viene chiamata questa gara, terzo appuntamento per il campionato salita velocita’ autostoriche nella piccola cittadina di Pieve Santo Stefano , in provincia di Arezzo, dalla quale si diparte un bel percorso lungo 6 km in uno scenario boschivo di grande bellezza, un misto veloce da 110 di media dove ,specie nella parte finale, si vede la differenza fra un pilota e l’altro. Come ormai di consueto, tempo incerto con pioggia nelle prove e poi nella seconda manche di gara, ma non per tutti, tale quindi da falsare risultati, premiare alcuni e danneggiare altri, insomma un vero calvario, con allineamento delle vetture in partenza ,abbandonato in fretta per tornare ai camion a cambiare gomme in 5 minuti (sembrava di essere in F 1 !)Ma comunque bisogna accettare tutto cio’ che Giove Pluvio manda, ma quando la finira’ accenderemo un cero a Sant’Agata, patrona di Catania. -Ma andiamo alla tre giorni con le verifiche sportive e tecniche con variopinto serpentone di macchine da corsa, al Comune di Pieve Santo Stefano, simpatica cittadina tagliata in due dal Tevere che come tutti sappiamo ha origini in Emilia Romagna e poi va a finire a Roma. Espletate le operazioni con i solerti commissari di Aci Sport, tutti i partecipanti col naso al cielo in attesa delle previsioni del tempo, inesorabili. Infatti prove del sabato mattina bagnate ,qualche testa coda di troppo, e seconda manche di prove con l’asciutto e slick; ovviamente il maltempo ha condizionato orari e causato lievi ritardi, ma l’organizzazione ha tenuto in pugno la situazione con fermezza; inutile sottolineare la disponibilita’ di Alessandro Pigolotti , presidente del PROSPINO, nei confronti di tutti i concorrenti, ma con un occhio di riguardo( quello di Polifemo !) verso i siciliani che erano sei ( i due Barone e Marino  della Scuderia Etna, (assistiti con abnegazione da Marco e Claudio della Toscana Motorsport,) ”Ghost” della Valdelsa Classic, Corallo e Adragna del Team Italia) che hanno apprezzato molto.
Centottanta le macchine fra storiche e moderne in due manches, asfalto drenante, percorso disseminato di commissari, pubblico pochino ( pagante 10 euro)ma cio’ è da attribuire al cattivo tempo. Ha realizzato il miglior tempo in gara il campione Europeo Uberto Bonucci( Osella Pa 9|90), che non ha bisogno di presentazioni, che tra l’altro non ha fatto le prove ufficiali per un guasto verificatosi in prima manche, risolto poi nella tarda serata di sabato . In evidenza Stefano Peroni, e poi Pezzani con la Lucchini Sn 3000, Gallusi con la Porsche, Ventriglia con la X1/ 9, ma bene anche negli altri raggruppamenti, come nel primo con Nocentini, Di Fazio e Rinolfi, il secondo con Palmieri, Zambelli e Motti, il terzo con Peroni, Gallusi e Ventriglia,il quarto con Bonucci, Pezzani e Brenti, il quinto con Angiolani, Rossi e Trentini nelle formule monoposto. Tra le 20 moderne ospiti della gara, bene Liber con la formula Gloria. Molte le donne in gara , ma in evidenza  Chiara Polledro  con il 700, e  Gina Colotto con Formula Abarth della Bologna Corse, scuderia che insieme alla Valdelsa e al Team Italia aveva un notevole numero di vetture in gara. I siciliani hanno ben figurato con Corallo, primo di classe e 5° di gruppo, Giacomo Barone , primo di classe e 7° di gruppo, Adragna 4° di gruppo e 3° di classe, Marino 3° di classe, “ Ghost” 1° di classe e Vincenzo Barone 4° di classe Temporale finale alle ore 14 per alcuni nella parte alta del percorso,e ombrelli dappertutto: Poi fuga verso il Sud, profondo Sud, per noi siciliani e rientro a casa , meglio non dire a che ora della notte.- E adesso si va alla Coppa della Consuma !

LA LINEA DI PARTENZA

LA LINEA DI PARTENZA

IL VINCITORE ASSOLUTO UBERTO BONUCCI

IL VINCITORE . PIU’ VELOCE FRA TUTTI,UBERTO BONUCCI

SANDRO ZUCCHI

SANDRO ZUCCHI

MARCO BERNARDINI E MICHELE MARINO

MARCO BERNARDINI E MICHELE MARINO

CENA SOCIALE PER LA BOLOGNA CORSE

CENA SOCIALE PER LA BOLOGNA CORSE

Arancesco Amante,Vittorio Mandelli,Sergio Davoli

Francesco Amante,Vittorio Mandelli,Sergio Davoli

VERIFICHE IN PIAZZA

VERIFICHE IN PIAZZA PER AGOSTINO, GIACOMO,MICHELE E MATTEO

P1160703

FRANCA E MATTEO ADRAGNA

FRANCA E MATTEO ADRAGNA

MATTEOE FRANCA ADRAGNA,"GHOST" E SIGNORA E POI MICHELE MARINO

MATTEOE FRANCA ADRAGNA,”GHOST” E SIGNORA E POI MICHELE MARINO

IL FIUME TEVERE CHE ATTRAVERSA PIEVE

IL FIUME TEVERE CHE ATTRAVERSA PIEVE

IL PONTE VECCHIO

IL PONTE VECCHIO

GOMME, GOMME, GOMME PRONTE PER IL CAMBIO

GOMME, GOMME, GOMME PRONTE PER IL CAMBIO

E INFATTI !!

E INFATTI !!

20160515_14202620160515_140235

giacomo barone.michele marino.matteo adragna . lucio Gigliotti,Uccio leonardi

giacomo barone.michele marino.matteo adragna . lucio Gigliotti,Uccio leonardi

FEDERICO MEZZETTI E GIACOMO BARONE PROTAGONISTISTI DI UNA BATTAGLIA SUL FILO DEI CENTESIMI DI SECONDO

FEDERICO MEZZETTI E GIACOMO BARONE PROTAGONISTISTI DI UNA BATTAGLIA SPORTIVA  E SIGNORILE ,COME NELLO STILE  DEI DUE, SUL FILO DEI CENTESIMI DI SECONDO

P1160735

LA CLASSE 1150 TC DEL II° GRUPPO ERA COSTITUITA DA 5 MACCHINE

LA CLASSE 1150 TC DEL II° GRUPPO ERA COSTITUITA DA 5 MACCHINE

LA GTV DI MARINO CHE DA QUEST'ANNO CORRE CON LA SCUDERIA ETNA COME TRENT'ANNI FA

LA GTV DI MARINO CHE DA QUEST’ANNO CORRE CON LA SCUDERIA ETNA COME TRENT’ANNI FA

GINA COLOTTO AL PARCO CHIUSO

GINA COLOTTO AL PARCO CHIUSO

GIACOMO E VINCENZO BARONE

GIACOMO E VINCENZO BARONE

LO SPINO ALL'ARRIVO VISTO CON L'OMBRELLO

LO SPINO ALL’ARRIVO VISTO CON L’OMBRELLO

 

Be the first to comment on "Pieve Santo Stefano- Passo dello Spino: terza prova del campionato salita Autostoriche e Giove Pluvio insiste e persevera !"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*