La Sarnano-Sassotetto raddoppia.Due campionati in un solo giorno

le auto della Toscana Motorsport shierate in Piazza

Cronoscalata nel cuore delle Marche, con doppio appuntamento per auto moderne e autostoriche valevole per i rispettivi campionati italiani.Per tre giorni la località collinare di Sarnano, una ridente cittadina ai piedi dei monti Sibillini, ha visto le proprie strade, piazze e piazzette varie popolarsi di un variopinto circus con un totale di 200 auto da corsa ( e rispettivi camion quasi per tutti ) per la conquista dei migliori risultati in vetta a Sassotetto , una stazione sciistica marchigiana di discreto livello appenninico. Nove km di curve , tornanti , allunghi da quinta piena e relative staccate al fulmicotone ,e come ciliegina finale anche un tunnel ,alquanto stretto, facente parte del percorso di gara,un percorso bello, vario e tecnicamente perfetto. Nelle moderne niente da fare per nessuno con Simone Fagioli a farla da padrone , tuttavia con Merli e Scola dietro, ma con un catanese doc come Salvo D’Amico ( concessionario Gidauto Opel) strepitoso nella classe A 2000 portacolori della scuderia Etna e leader del proprio gruppo; la gara è stata purtroppo guastata da scrosci di pioggia che hanno favorito alcuni e penalizzato altri, come ad esempio nelle Autostoriche ,dove il povero Simone Di Fulvio con la Osella la 9, che stavolta aveva l’occasione sicura per vincere, e invece si è visto superare dalle due Porsche del bravo Guido Vivalda e di Brando Motti sempre bravi in tutte le gare per carità, ma saliti al momento meno piovoso e che hanno vinto in formazione. Comunque le storiche stavolta erano una sessantina , segno che già alla quarta gara il pacchetto di aspiranti ai rispettivi troni finali comincia a  restringersi .Da rilevare anche il fatto che due gare in una settimana massacrano piloti ( e…. portafogli) e infatti ieri e’ passata Sarnano e Domenica c’è la Bologna-Raticosa . Insomma è ‘ dura!! Come dura e la lotta in alcune classi fra cui appunto quella delle Porsche secondo gruppo, ma non scherzano neanche quella del vs cronista, la 1150 TC dove ci si ritrova a oggi quasi a pari merito in tre vetture,e il meglio deve ancora venire. ! Non scherza nemmeno la classe 1300 con ancora altre quattro Fiat 128 a lottare fra loro. Siciliani pochi , ahimè sempre meno e alcuni per giunta pure sfortunati ( Serse con guai alla pompa benzina a passo d’uomo da meta’ percorso, Giacomo Barone( scuderia Etna) con un cerchione che perdeva aria e ha bucato una gomma sempre a metà percorso , mentre era in testa alla sua classe, superato dal padre ( scuderia Etna)che ha agguantato immeritatamente un secondo posto, mentre vincitori di classe Garaffa ( Porsche ) e Pagliarello ( Abarth 1000 bialbero da Expo mondiale) hanno salvato la Sicilia, a parte come già detto il bravo D’ Amico nelle moderne . Alla fine ,anzi quasi alla fine ,temporale ” serio” e seconda  amnche  bagnata per le moderne, e poi  tutti di corsa alle rispettive sedi dopo una premiazione in piazza col naso all’in su verso i nuvoloni. Bella gara senza dubbio e  molto ospitali tutti, sia l’automobil club di Macerata ( come  dimenticare  Euno Carini e Michele Bagnato) specie coi siciliani, ma anche la indimenticabile signora Ada, proprietaria dell’agriturismo “ i viceré” un oasi quasi in paese con cavalli, puledri, dieci gatti, il cane buono e 4 cagnolini terribili,l’ asinello ,qualche mucca,piu’ di un maiale( che poi finisce  in lonza a  colazione !!), ottime stanze, pulizia esagerata, prima colazione da sballo . Che dire di più ? È un po’ fuori mano Sarnano, ma merita una gita di due giorni, con sosta gastronomica d’ obbligo al ristorante la Marchigiana.Non anticipo pietanze ! Andateci! Noi ci torneremo e stavolta tutti i siciliani , quelli sfortunati di oggi, vinceranno !!

le auto della Toscana  Motorsport shierate  in Piazza

le auto della Toscana Motorsport schierate in Piazza

7  fiat 128 gr 2 schierate  dopo l'arrivo delle prove  del sabato:da  sinistra Mezzetti, Ceteroni,G. Barone,V. Barone,   Ruani,  Straffi,Colapicchioni

7 fiat 128 gr 2 schierate dopo l’arrivo delle prove del sabato:da sinistra Mezzetti, Ceteroni,G. Barone,V. Barone, Ruani, Straffi,Colapicchioni

la FIAT 128 DI VINCENZO BARONE, L'ORIGINALE  DEL 1970

la FIAT 128 TRIVELLATO  JAEGERMEIFTER DI VINCENZO BARONE, L’ORIGINALE DEL 1970

LA 128 RALLY DI RUANI , REPLICA  DELLA 128 1150 JEGERMEIFTER

LA 128 RALLY DI RUANI , REPLICA DELLA 128 1150 JEGERMEIFTER

TEAM DI FULVIO

TEAM DI FULVIO

MARCO BERNARDINI

MARCO BERNARDINI LAVORA SULLA 127 SPORT DI SERSE

SIMONE DI FULVIO

SIMONE DI FULVIO

 

STEFANO,TANIA E  LUCIANO DI FULVIO CON UN AMICO

STEFANO,TANIA E LUCIANO DI FULVIO CON UN AMICO

STEFANO DI FULVIO CON LA  FIGLIOLETTA

STEFANO DI FULVIO CON LA FIGLIOLETTA

L'ARRIVO NOTTURNO DEL VAN DELLA TOSCANA MOTORSPORT IN PIAZZA( 17 METRI DA PARCHEGGIARE !)

L’ARRIVO NOTTURNO DEL VAN DELLA TOSCANA MOTORSPORT IN PIAZZA( 17 METRI DA PARCHEGGIARE !)

VINCENZO GARRAFFA E  GIACOMO BARONE  IN CENTRO STORICO A SARNANO

VINCENZO GARRAFFA E GIACOMO BARONE IN CENTRO STORICO A SARNANO

GIACOMO BARONE  EFEDERICO MEZZETTI ALLA VERIFICA SPORTIVA

GIACOMO BARONE E FEDERICO MEZZETTI ALLA VERIFICA SPORTIVA( I NUOVI  GIOVANI DELLA  1150 TC )

GIACOMO BARONE  , ADA VICERE', E I CONIUGI GARAFFA

GIACOMO BARONE , ADA VICERE’, E I CONIUGI GARAFFA

AGRITURISMO VICERE'

AGRITURISMO VICERE’

P1180204

GIANNI PAGLIARELLO  IN CENTRO STORICO

GIANNI PAGLIARELLO IN CENTRO STORICO

P1180208

AGRITURISMO VICERE'

AGRITURISMO VICERE’

SCORCI DI SARNANO

SCORCI DI SARNANO

P1180210

ANCHE  QUESTO E' UNO SCORCIO!!

ANCHE QUESTO E’ UNO SCORCIO DI SARNANO !!

GIACOMO BARONE   ESEGUE  UNA  MODIFICA

GIACOMO BARONE ESEGUE UNA MODIFICA

I DUE  BARONE  PADRE E FIGLIO

I DUE BARONE PADRE E FIGLIO

Be the first to comment on "La Sarnano-Sassotetto raddoppia.Due campionati in un solo giorno"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*