Il Personaggio RUGGERO SARDO.

Ruggero Sardo (1)

Intervista a Roberto Lippi

Ruggero Sardo (5)Ruggero Sardo (4)Ruggero Sardo (2)

San Silvestro a Mare  del 2010, ma  nel 2014 Rggero  gareggia  LUI ( e  presento io )

San Silvestro a Mare del 2010, ma nel 2014 Ruggero gareggia LUI ( …e presento io )

Alla  San Silvestro a Mare d el 2010 ( questo 2014 promette di gareggiare ...!!)

San Silvestro a Mare d el 2010

Personaggio ospite di Cataniavip è Ruggero Sardo. Chi non lo conosce a Catania alzi la mano.Il noto presentatore, ma anche showman, insomma TUTTO, è uno dei miei piu’ cari amici nel settore dello spettacolo.
Ruggero è nato a Catania il _2 febbraio del 1975.( comu fu, ca nun ci misiru Agatino ppi nome di battesimu ,non si potti capiri).Si è diplomato al liceo classico San Francesco di Sales di Catania e ha proseguito gli studi presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università di Catania.
DA   subito dopo la  Laurea ha iniziato a mostrare le sue spiccate doti che lo indirizzavano al mondo dello spettacolo e quindi i codici e la carta bollata sono andati subito in soffitta.
Il suo primo palcoscenico in assoluto è stato quello del teatro dei Salesiani dell’istituto San Francesco di Sales di Catania, al quale è tuttora molto legato, dove Ruggero ha iniziato a muovere i suoi primi passi artistici.
La sua grande passione per le imitazioni ha fatto si che cominciasse la sua carriera proprio come imitatore, e così, imitando le voci di presentatori, calciatori, giornalisti sportivi e soprattutto cantanti ha iniziato a partecipare, ancora molto giovane, a varie trasmissioni in onda su diverse emittenti di rilevanza regionale.
La sua carriera televisiva ha avuto inizio nel 1994, quando ha collaborato alla trasmissione di Tele Sicilia Color “La Giostra Estate”; una sorta di contenitore estivo all’interno del quale realizzava servizi da inviato, e la collaborazione  è proseguita fino al 1995 diventando dapprima responsabile dei servizi esterni per la trasmissione “La Giostra” nella sua edizione invernale e poi diventandone conduttore.
Nell’autunno del 1995 è stato chiamato da Antenna Sicilia/Teletna per la quale ha condotto, al fianco dei giornalisti Andrea Lodato e Carla Previtera, la trasmissione sportiva  ”Sport Domenica – Il Circolo del Goal” e poi ha iniziato la propria collaborazione come inviato per “Salastampa”  di Antenna Sicilia, riguardante gli avvenimenti del calcio siciliano.
Nel 1996  e fino al 1999, oltre a continuare la collaborazione con “Salastampa”, è entrato a far parte della redazione della trasmissione di Moda, Costume , Spettacolo e Società: “Partime” curandone la realizzazione dei servizi esterni.
Nell’Estate dell’anno precedente, il 1998, Ruggero era stato chiamato a condurre e coordinare la trasmissione “Evviva la Città” contenitore quotidiano nel quale si affrontavano i temi più vari e curiosi riguardanti la realtà della città di Catania, insomma in parte un precursore di Cataniavip…
Nell’ autunno del 2002 lasciata la conduzione della trasmissione “Evviva la Città “ e rimastone coordinatore responsabile, ha assunto la conduzione, della trasmissione “In Casa” programma di servizio in onda tutti i giorni riguardante le tematiche della famiglia siciliana. Di tale trasmissione è stato anche uno degli autori.
Nel dicembre del 2003 è stato ideatore e conduttore delle dodici puntate dello show natalizio “Sotto l’Albero” messo in onda da Antenna Sicilia/Teletna.
Dal 2004 ha cominciato la collaborazione con PrimaMusica e Giovanni Di Prima ,divenuto quest’ultimo suo agente esclusivista per l’Italia( all’estero ci andra’ Ruggero sicuramente e presto !)
Nell’aprile del 2004 è stato uno degli autori e conduttore della trasmissione “Chissà Se Va?”, programma televisivo di grande successo finalizzato alla scoperta dei talenti artistici siciliani.
Nel 2005 il programma “Chissà Se Va?” ha aggiunto, alle fasce di messa in onda quotidiana, la messa in onda degli show di prima serata sempre mandati in onda da Antenna Sicilia e da Sicilia Channel, anche in questo caso Ruggero Sardo ne è autore e conduttore.
Nel 2006 è stato autore e conduttore del programma “Il sogno diventa realtà”, nato da una costola del precedente “Chissà se và?” ma distintosi per l’impronta assolutamente nuova e finalizzata non solo alla scoperta dei talenti artistici ma anche alla loro vera valorizzazione.
Nel periodo estivo del 2006 e del 2007 ha creato e condotto “Festival”, un varietà itinerante che tocca le più prestigiose piazze siciliane, mandato in onda ogni venerdì in prima serata dalle emittenti Antenna Sicilia e Sicilia Channel.
Nel 2008 con Giovanni Di Prima ha avviato SNT “Sicilia Network Television” un net work costituito dalle più prestigiose emittenti regionali e da tre emittenti satellitari.
L’idea era quella di aprire una nuova finestra per l’emittenza televisiva regionale, e così in ciascuna di tali emittenti, complessivamente una ventina tra terrestri e satellitari, ogni giorno è possibile vedere le trasmissioni prodotte da PrimaMusica, con in testa “Il sogno diventa realtà” ed il “Festival”
Dal Dicembre 2011 è conduttore ed autore della trasmissione televisiva “Telecolorissimi” un talk-variety prodotto da Primamusica in onda ogni sera alle 23.00 sull’emittente regionale Telecolor.
Il programma, di grande successo, è un contenitore di colore, spettacolo ed attualità che ha la peculiarità di utilizzare un linguaggio televisivo nuovo fondato sul ritmo ed il coinvolgimento totale di ogni singolo elemento dell’azione scenica.
E’ autore dello spettacolo dello spettacolo teatrale “Attenti a quei 2″ nel quale con l’attore Carmelo Caccamo regala 2 ore di autentica comicità tra battute, gag, imitazioni e duetti esilaranti.
Dal suddetto spettacolo teatrale nel 2010 è stato prodotto un mini show televisivo in 30 puntate andato in onda sull’emittente regionale Telecolor.
Moltissime le serate e le manifestazioni di grande prestigio da Lui condotte tra le quali spiccano diverse edizioni del “TELETHON”, importanti premi e concorsi: il Premio “Aquila d’Argento”, il Premio “Capitani Coraggiosi”, il Premio Giardini Naxos, il Premio “Amenano d’Argento”, il Premio “Lions Award” e nel Gennaio del 2001 ha condotto la tappa siciliana del “Grande Fratello”.
Dal 2001 è il presentatore ufficiale delle tappe regionali del concorso “MISS ITALIA”.
Nel Settembre del 2008 è stato chiamato dalla MIREN ITALIA a Salso Maggiore Terme dove ha condotto una delle serate di prefinale dell’annuale edizione del concorso.
Nel 2008 e nel 2009 ha condotto la finale internazionale del Fashion award “Look of the Year”
Molti anche i premi che gli sono stati conferiti, tra i quali spiccano il “Premio Sicilia”, il Kaliggi d’Oro, l’Amenano d’Argento.Ruggero, che ho incontrato nella sede di RSC una radio molto seguita in Sicilia e di cui è conduttore ogni giorno per tre ore al mattino dalle 11 alle 14, e col quale ho scambiato delle battute non pensa di incarnare la figura del classico presentatore, ma di avere un suo stile, essendo effetteivamenet tra i migliori , se non il migliore, presenatore siciliano eparlando dei suoi successi , nazionali e regionali, si illumina di grande simpatia ma al contempo di grande semplicita’, doti queste che fanno effettivamente la differenza e si che insomma è gia’ uscito decine di volte dalla sicilia, per collaborare alla conduzione del Cantagiro, e atante altre manifestazioni che lo rendono noto in tutt’Italia: ma Lui è sempre li’, tranquillo , buontempone, niente grilli in testa, sempre col fedele Giovanni Di Prima a considerare ingaggi e contratti per il futuro , senza mai esser invadente ne con gli ospiti che presenat, ne’ con la gente che lo incontra tutti i giorni e verso cui ha una disponibilta’ quasi totale.E cosi’ come nel lavoro alterttanto ruggero lo è nella vita privata, dedicandosi amorevolmente alla sua famiglia e si ritiene un fortunato perchè nella vita ha realizzato cio’ che veramente voleva fare. ( che  poi in buona  sostanza  è cio’ che  Tutti vorremmo che fosse accaduto a  ciascuno di Noi, anche  se  a volte  le  circostanze  non lo hanno poi consensito)
( Vincenzo Barone)

Be Sociable, Share!

Be the first to comment on "Il Personaggio RUGGERO SARDO."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*