Cronoscalata nazionale Cefalù-Gibilmanna: tanto tuonò che piovve (diluviò)!

IL PRESIDENTE DELL'ACI PALERMO PIZZUTO PREMIA CLAUDIO 65

Ma chi lo doveva dire che a Cefalu’, terra del Sole,nel giorno dell’ultima prova del Campionato Italiano Salita Autostoriche si doveva scatenare una pioggia torrenziale, tale da fare rinunciare diversi piloti a prendere il via e a falsare un po il risultato, tenuto conto che delle gia’ poche vetture sport solo una ,il toscano Claudio Conti, ha preso il via e solo per ragioni di punteggi di campionato.Gia’ sin da sabato le avvisaglie di un week end nero c’erano tutte, con piovaschi, che poi durante le prove ufficiali del pomeriggio sono scomparsi, consentendo a tutti una salita di prova serena.Gia’ dalle prove tuttavia la vettura piu’ veloce era una Porsche , la splendida 911 di “ Claudio 65”( sotto questo pseudonimo si cela un gentleman palermitano) preparata in modo eccellente da Mimmo Guagliardo, preparatore palermiatno con “dependance” a Brescia.Ma il bello doveva ancora arrivare: infatti alle ore 9 del mattino della Domenica, a solo un ora dalla partenza , lungo tutto il paddock ( si fa per dire, perchè una cosa cosi’ scomoda non la si vedeva dalla Coppa del Cimino a Viterbo) era tutto un affannarsi a cambiare gomme e allestire le vetture per una salita bagnata, come Gara bagnata era stata dichiarata la competizione. A questo punto tra ritardi ovvii e abbastanza giustificati e defezioni di almeno 20 partecipanti, la gara è partita e chi se la è sentita ha fatto comunque quel che ha potuto con diverse acrobazie per tenere in strada le vetture,chi se la è sentita un po meno ha fatto segnare tempi alti e fra questi, non faremo alcun nome,diversa gente che è abituata a vincere e qualcuno pure a dare spesso anche spettacolo di funambolismo, ma stavolta il piede destro diceva no. Cosi’ non è stato per “Claudio 65” , riconfermatosi primo assoluto, al secondo posto Natale Mannino ( Porsche)al terzo il locale Fullone( BMW 2000), al quarto Piero Vazzana, organizzatore della gara ( Porsche),al quinto Giuliano Palmieri, bolognese, lauretosi campione italiano proprio a Cefalu’, al sesto il locale Giovanni Serio ( Ar GTV 2000), al settimo il vecchio leone palermitano(qualche kg in meno !) Pino Bellomare( Porsche),all’ottavo il sorprendente Giacomo Barone (ahime’ assolutamente… non figlio d’arte…) con la Fiat 128 Giannini 1150 gr.5, al nono il trapanese Vincenzo Serse con la altrettanto piccola Fiat 127,e al decimo posto Di Laura con una Talbot 2500: Questa la Top Ten, e davvero bravi questi primi dieci protagonisti di una gara rivelatasi la piu’ difficile del campionato e portata a questa data un po infelice, perchè la nostra “bedda “Sicilia, secondo qualcuno, è terra del sole e quindi si poteva fare anche a Natale ! E infatti …si visti !–Il percorso, uno dei piu’ belli delle cronoscalate italiane, impegnativo gia’ con strada asciutta, ve lo lasciamo immaginare col bagnato per 11.800 mt laddove le bandiere giallo rosse, generalmente segno di strada scivolosa per olio, sono servite a segnalare almeno venti rigagnoli d’acqua che attraversavano la strada, con conseguente maggiore rischio e conseguente alzata di piede, un po da parte di tutti.A fine gara, ai piedi del Santuario, ha smesso di piovere !! e cosi’ al chiuso di un locale abibito a ristorante, si è svolta una ricca premiazione per la doppia soddisfazione dell’ACI PALERMO, con in testa lo sportivissimo Presidente Angelo Pizzuto e del Comitato i Normanni, presieduto dal gia’ citato Piero Vazzana, che oltre a vedere il proprio pilota al 4° posto assoluto, ha potuto tirare un sospiro di sollievo, per il buon andamento della gara, una vera lotteria con queste condizioni( ma per fortuna siamo arrivati tutti su sani, salvi ma inzuppati per benino). Sono mancati alcuni Big, quali Barbaccia, Munafo’ e anche Toto’ Riolo, tutti fermati in partenza dalla pioggia esagerata, un vero peccato. Organizzazione discreta, tenuto conto delle condizioni, ma alcuni addetti all’allineamento e al parco chiuso da rivedere un attimino il prossimo anno.

IL PRESIDENTE DELL'ACI PALERMO PIZZUTO PREMIA CLAUDIO 65

IL PRESIDENTE DELL’ACI PALERMO PIZZUTO PREMIA CLAUDIO 65

LA PORSCHE DEL VINCITORE NELLA GIORNATA DI PROVE CON ASFALTO ASCIUTTO

LA PORSCHE DEL VINCITORE NELLA GIORNATA DI PROVE CON ASFALTO ASCIUTTO

ERNESTO RIOLO( figlio d'arte...)

ERNESTO RIOLO( figlio d’arte…)

Ernesto Riolo con la Mamma

Ernesto Riolo con la Mamma(  no, forse potrebbe essere la sorella ?)

GIACOMO E VINCENZO BARONE

GIACOMO E VINCENZO BARONE

FEDERICO MEZZETTI ( FIAT 128)

L’INGEGNERE  ROMANO FEDERICO MEZZETTI ( FIAT 128)

P1140994

PILOTI IN ATTESA DELLLA PARTENZA, DA SINISTRA SALVATORE ASTA, VINCENZO BARONE, CLAUDIO GUASTELLA

PILOTI IN ATTESA DELLLA PARTENZA, DA SINISTRA SALVATORE ASTA, VINCENZO BARONE, CLAUDIO GUASTELLA

IMG_3815

PIERO VAZZANA PREMIATO DAL SINDACO DI CEFALU

PIERO VAZZANA PREMIATO DAL SINDACO DI CEFALU

GIACOMO BARONE DURANTE LE PROVE

GIACOMO BARONE DURANTE LE PROVE

 IL GIORNO DELLA GARA CON NEBBIA

IL GIORNO DELLA GARA CON  PIOGGIA E  ANCHE NEBBIA

P1140998

GIOVANNI SERIO

P1150003

CLAUDIO 65, TALMENTE VELOCE DA FERGARE PURE IL FOTOGRAFO !

P1150020

VINCENZO GARRAFFA

P1150026

ALCUNE VETTURE ALL’ARRIVO

PIPPO SAVOCA

PIPPO SAVOCA

P1150047

PREMIAZIONE

PREMIAZIONE PER GIACOMO BARONEQUARTO  ASSOLUTO DEL TERZO RAGGRUPPAMENTO

CLAUDIO CONTI

IL TOSCANO CLAUDIO CONTI

SOSTITUZIONE GOMME CON QUELLE DA PIOGGIA

SOSTITUZIONE GOMME CON QUELLE DA PIOGGIA

P1140988

GIOVANNI SERIO, CLAUDIO 65,GIULIANO PALMIERI,,IL SINDACO DI CEFALU'

GIOVANNI SERIO, CLAUDIO 65,GIULIANO PALMIERI,ANGELO PIZZUTO,IL SINDACO DI CEFALU’

VINCENZO GARRAFFA

LA PORSCHE  DI VINCENZO GARRAFFA

2 Comments on "Cronoscalata nazionale Cefalù-Gibilmanna: tanto tuonò che piovve (diluviò)!"

  1. Claudio Guastella | 19 Ottobre 2015 at 20:09 | Rispondi

    Complimenti Vincenzo, come sempre puntuale e dettagliato a riportare notizie e foto delle nostre gare. Ciao Claudio

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


we-wish-you.mp3