Coppa nissena a quota 62. SCOLA sulle orme del Nonno. Ma che CUBEDA ! Barbaccia fa il Bis nelle storiche e Giove Pluvio fa la grazia….

IL VITTORIOSO ARRIVO DI DOMENICO CUBEDA IN UNA DELLE TANTE CORSE

La sessantaduesima COPPA NISSENA vissuta con il naso all’insù a guardare nuvoloni degni di scenari dei tifoni americani . Ma non è successo niente per nostra fortuna, anche se la mattina della gara getti di acqua dei Vigili del Fuoco hanno pulito il fango della pioggia della notte .Infatti nella prima manche di gara i tempi si sono alzati rispetto alle prove, ma comunque , a parte interruzioni…di rito ( un paio di sbattoni da carro attrezzi) tutto è filato liscio.Gli anni cominciano a farsi sentire, non fosse altro perche’ la crisi generalizzata ha portato sul percorso meno gente del solito e anche qualche pilota in meno, a prescindere dal fatto che anche l’organizzazione di proverbiale efficienza e di buona salute economica, ha dovuto far ricorso , per la seconda volta ,anche a una lotteria per accampare risorse atte a sostenere i pesi di tante spese che ruotano attorno a una gara di tali proporzioni.Nel CIVM – campionato italiano vetture moderne ha vinto Domenico Scola junior, che ricarlca alla grande le orme del celeberrimo Nonno,purtoppo non piu’ con Noi da poco, ma il migliore dei siciliani è stato Domenico Cubeda terzo assoluto sempre con una Osella . pero’ 2000,, che ha battuto Michele Fattorini e crediamo e speriamo, incrociando le dita, che di qui a poco festeggeremo il ns amico alla grande. In proporzione ,un risultato eccezionale lo ha ottenuto Salvo D’Amico della scuderia Etna con una gruppo A 2000 ,che ha vinto la classe ma non il gruppo , appannaggio di Gabriella Pedroni, questa pero’ con una 3000!Tra le storiche, Ciro Barbaccia con l’Osella Stenger ha fatto il vuoto dietro di se, con il figlio Andrea al secondo posto e un ottimo Manlio Munafo’ con la Lucchini 3000 al terzo posto assoluto,tutti della scuderia ASPAS .Ottimi i risultati della Scuderia Etna di Catania, con Gugliemino , Certisi e Porrovecchio ai primi posti di classe,nelle storiche, mentre il vs cronista, con la 128 Giannini del figlio, neo campione italiano autostoriche salita 1150 TC, si è fermato alla chicane con il cambio KO : Benissimo Antonio Lo Certo con la CN 2000 Ligier, terzo di classe dietro due tipi del nord che se le danno di santa ragione ogni gara, e quindi…Bene anche La Delfa , secondo in RSP con la Mini Cooper, bene anche Piccolo con la Clio in Rsp 2000 con un terzo di classe. -Sfortunato invece Ivan Tudisco, ritirato nella seconda manche. Bene anche la Catania Corse con molti risultati, e la Giarre Corse con Orazio Maccarrone in crescendo. Bene quasi tutti i Nisseni, un popolo di piloti partecipanti e ne citiamo solo due fra i portabandiera: Giancani e Micciche’: BRAVI. Due reclami, uno nelle Storiche fra Certisi e Capuano in primo raggruppamento, conclusosi con esito negativo, cioe’ tutto in regola per Capuano, e l’altro nelle moderne RS tra Tumeo e Pinto, con l’escusione di quest’ultimo dalla classifica per fondatezza del reclamo. Si è sentita molto la mancanza dello storico Direttore di gara, Claudio Di Maria ( e non necessita aggiungere altro) senza nulla togliere ai due Direttori Buonasera e Vecchio che hanno fatto il loro dovere.

VERIFICHE UN PO AFFANNATE PERCHE MEZZA GIORNATA NON PUO' BASTARE

VERIFICHE UN PO AFFANNATE PERCHE MEZZA GIORNATA NON PUO’ BASTARE

img_2868

IL CAPO DEI TECNICI ING MARTORANA ALLA RICERCA DI UN TAVOLO E UNA SEDIA

IL CAPO DEI TECNICI ING MARTORANA ALLA RICERCA DI UN TAVOLO E UNA SEDIA

UN GRADITO RIENTRO DI GIAMPAOLO CERAOLO

UN GRADITO RIENTRO DI GIAMPAOLO CERAOLO

serata in allegria con Franco Corallo e Matteo Capuanae Nello Fisichella, , meno allegri la Domenica...i

serata in allegria con Franco Corallo e Matteo Capuanae Nello Fisichella, , meno allegri la Domenica…i

img_2880

NELLO FISICHELLA, GIAMPAOLO CERAOLO, CLAUDIO PORROVECCHIO

img_2887

LA BELLISSIMA OSELLA PA 8 1300 DI PORROVECCHIO

LA BELLISSIMA OSELLA PA 8 1300 DI PORROVECCHIO CH E CORRE PER LA  SCUDERIA ETNA

img_2877

CIRO BARBACCIA, DESTINATOA VINCERE , INVECE HA AVUTO UN GUASTO MECCANICO

CIRO BARBACCIA,

MATTEO E DOMENICO CAPUANO CON TOTO' RIOLO ( IN CAMPAGNA ELETTORALE)

MATTEO E DOMENICO CAPUANO CON TOTO’ RIOLO ( IN CAMPAGNA ELETTORALE)

IL MITICO PAOLINO ALLE PRESE CON L'ALFA DI RECCA

IL MITICO PAOLINO ALLE PRESE CON L’ALFA DI RECCA

VINCENZO BARONE CON GIAMPAOLO CERAOLO, L'AMICO DI SEMPRE

VINCENZO BARONE CON GIAMPAOLO CERAOLO, L’AMICO DI SEMPRE

NICOLA SCACCIANOCE ALLE PRESE CON LA CAPRICCIOSA GTAM

NICOLA SCACCIANOCE ALLE PRESE CON LA CAPRICCIOSA GTAM

TRE NISSENI ; PORROVECCHIO, GUARINO, CONTINO

TRE NISSENI ; PORROVECCHIO, GUARINO, CONTINO

MANOVRE DI CARICO E SCARICO PER LA LUCCHINI 3000

MANOVRE DI CARICO E SCARICO PER LA LUCCHINI 3000

img_2869

Be the first to comment on "Coppa nissena a quota 62. SCOLA sulle orme del Nonno. Ma che CUBEDA ! Barbaccia fa il Bis nelle storiche e Giove Pluvio fa la grazia…."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*