Coppa della Consuma: IV prova del Campionato Autostoriche SALITA e …fra l’altro, piove sul bagnato…!

UBERTO BONUCCI

Coppa della Consuma 2016 con sole e caldo, poi nuvole, poi pioggia, poi nebbia, poi a gara finita di nuovo il sole ! Ormai non fa piu’ notizia che ad ogni gara ci deve esser questo tempo atmosferico pieno di sorprese. I cambi di gomme sono all’ordine del giorno e neanche questo fa testo. Ma qua ha piovuto in gara, escludendo le 11 vetture moderne e poche vetture del primo raggruppamento, poi stop ferma per una” divagazione “ di una Giulietta TI ( era una bella

macchina…) e gara ferma per recuperarla ( ovviamente come da copione, il carro attrezzi è partito dalla partenza per andare a prenderla , quando la macchina era incidentata a tre quarti di percorso !) poi nel frattempo pioggia battente e nebbia da meta’ percorso e conseguente rinvio alle ore 12, con vetture che tornavano ai Boxes ( chiamiamoli cosi’ , con generosita’…) per cambiare definitivamente gomme e mettere le rain.Ma non è finita qui: Il pur esperto Direttore di gara, a quel punto decide, atteso il tempo trascorso, ( stava quasi per essere annullata la gara ) di dare le partenze a 30 secondi ,senza eccezioni, cosa che non si puo’ e non si deve fare in una gara piu’ lunga di 6 Km e comunque in una gara di manche unica, come la Consuma, e tra la pioggia e le differenze fra una vettura e l’altra, senza neanche il minuto per il cambio di classe ( c’era una volta… ma io avevo i calzoni corti .. ) ne sono successe di tutti i colori ( con vivaci proteste ( in due casi) all’arrivo fra superati e superandi !)- cosa non degna di signorilita’ a chiunque sia occorso, e nei confronti di chicchessia! Anche perchè con quelle condizioni meteo per chi sta avanti è un problema gia’ guidare, e per chi “ sopraRAggiunge “ lo è ancor maggiore, perchè non puo’ facimente passare con la nuvola di acqua e ha ragione pure Lui. Pero’ ci si chiede: ma i commissari di percorso con le bandiere blu dove erano ? E gia’ ,ma pioveva e ci si bagna a stare nel bosco..! Sia chiaro che gli organizzatori non hanno colpa, perchè sul percorso tutto è affidato a questi “soprintendenti “ che pero’ anche loro, non moltissimi, avevano le loro problematiche a individuare due macchine tra loro vicine e esporre compiutamente la bandiera blu ( agitata ! ) . Insomma un po di casino e qualche perdita di tempo , piu’ o meno eccellente, ma alla fine la fortuna ha voluto che tutto andasse , si fa per dire, bene ,cioe’ senza incidenti, e la gara è finita alle 13,30 . Circostanze tutte che non sono da addebitare ad altro che al maltempo , che ha determinato condizioni di incertezza e condizionato anche lo svolgimento lineare della gara, su una strada , che ordinanza prefettizia a parte, andava al piu’ presto riaperta, ma cio’ tuttavia non significa che devansi creare per la fretta condizioni di pericolo per i protagonisti, i piloti, tutti, grandi e piccoli che siano.

Ha vinto il bravo Stefano Di Fulvio, come spesso accade, ma il distacco con Bonucci è stato pesante, proprio a causa di un impossibile sorpasso ( nuvole di acqua della vettura che aveva raggiunto, partita 30 secondi prima ! con nessuno a segnalare con la bandiera blu al momento giusto, se non quando ormai il danno era fatto e questo Bonucci non lo meritava, e non se l’è neanche presa all’arrivo, da tal signore che è sempre stato. E sono successe anche altre cose in altre classi. Ripeto, a scanso di equivoci, che gli organizzatori, hanno ottemperato ai loro doveri, cortesi , disponibili e ospitali ( e generosi in qualche caso) . Nelle varie classi e gruppi, I° raggruppamento il sempre veloce Rinolfi, uno dei pochi salito con qualche sbuffo di pioggia accettabile, poi anche bene la Jaguar di Mandelli, e Tiberione Nocentini con la eccellente Chevron B19, autore non di uno, ma di due sorpassi , sempre a 30 secondi, pensate un po su una vettura Devin Sport e su una Fulvia Barchetta !

Nel secondo raggruppamento Zambelli ( Gtam), Motti ( Porsche) e Rossi ( Porsche),nel terzo Pacini( X1 /9) Gallusi ( Porsche) e Cocchi ( Golf), nel quarto, Stefano Di Fulvio( Osella), Bonucci( Osella), Brenti ( R5 Gt Turbo) nel Quinto la Formula 3 di Trentini, la March di Angiolani, la Fiat Abarth di Gina Colotto, coraggiosa e bella donna.Ma a proposito di donne, Chiara Polledro ha guidato un” motoscafo” ma…. planava sull’acqua( 4° di gruppo). Numerosi i siciliani ,(d’obbligo per Cataniavip) in evidenza alcuni, mentre altri in chiaro scuro: bella vittoria di Michele Marino nella 2000 T , altrettanto di Giacomo Barone nella 1150 TC,( entrambi della Scuderia ETNA) e poi “ Ghost” primo nella Gt oltre 2500, Pagliarello idem nella F 1000, poi Matteo Adragna 4°in Gts oltre 2500, Peppino Concadoro 4° nella T1300, Giovanni Angelo 5°nella T 2000, Non partiti per ragioni varie Bonfiglio, Corallo e il sottoscritto .Ottima  l’assistenza  a ben 9 macchine  da parte della Toscana Motorsport di Marco Bernardini ( mal di schiena  il lunedi’) Cosa altro dire? mah non saprei ! Compriamoci gli ombrelli e teniamoli nel bagagliaio, tanto ormai piove sempre, ma facciamo pure una colletta per avere dei commissari di percorso piu’ numerosi e che per cortesia stiano a seguire con attenzione la gara in qualsivoglia condizioni ! Chi non se la sente stia a casa, perchè la nostra sicurezza dipende da loro durante la gara.

 

CI SCUSIAMO PER LE POCHE  FOTO PUBBLICATE  MA  IL MALTEMPO C’ERA ANCHE PER IL …FOTOGRAFO

UBERTO BONUCCI

UBERTO BONUCCI

STEFANO DI FULVIO

STEFANO DI FULVIO

IL TEAM DI FULVIO

IL TEAM DI FULVIO

P1160944

TOSCANA MOTORSPORT

TOSCANA MOTORSPORT

P1160951

ORMAI SIAMO TUTTI BRAVI NEL CAMBIO GOMME, POSSIAMO ANDARE IN FORMULA UNO !l

ORMAI SIAMO TUTTI BRAVI NEL CAMBIO GOMME, POSSIAMO ANDARE IN FORMULA UNO !l

BEPPE COVOTTA E GIACOMO BARONE

BEPPE COVOTTA E GIACOMO BARONE

MATTEO ADRAGNA

MATTEO ADRAGNA

P1160941

LA FORMULA DI ANGIOLANI, NULLA HA POTUTO CONTRO LA DALLARA DI TRENTINI

LA FORMULA DI ANGIOLANI, NULLA HA POTUTO CONTRO LA DALLARA DI TRENTINI

CHIARA POLLEDRO E UN GRADITO RITORNO: Galops

CHIARA POLLEDRO E UN GRADITO RITORNO: Galops

ENRICO ZUCCHETTI

ENRICO ZUCCHETTI

GIACOMO BARONE

GIACOMO BARONE

QUESTE DUE VETTURE SEMBRANO DIRE: LA STORIA SIAMO NOI.UNA ABATH 1000TC E UNA 128 GIANNINI GR 2

QUESTE DUE VETTURE SEMBRANO DIRE: LA STORIA SIAMO NOI.–UNA ABATH 1000TC E UNA 128 GIANNINI GR 2

CLASSICI NEGOZI DEL PAESINO DI DIACCETO, LA LATTERIA. LA MACELLERIA

CLASSICI NEGOZI DEL PAESINO DI DIACCETO, LA LATTERIA. LA MACELLERIA

GINA COLOTTO

GINA COLOTTO

GINA COLOTTO E BRANDO MOTTI

GINA COLOTTO E BRANDO MOTTI

ANDREA PEZZANI, CHIARA POLLEDRO E GIACOMO BARONE

ANDREA PEZZANI, CHIARA POLLEDRO E GIACOMO BARONE

MARCO BERNARDINI NELLA SEDE DELLA TOSCANA MOTORSPORT

MARCO BERNARDINI NELLA SEDE DELLA TOSCANA MOTORSPORT

consuma 2016 (11)consuma 2016 (16)

 

Be the first to comment on "Coppa della Consuma: IV prova del Campionato Autostoriche SALITA e …fra l’altro, piove sul bagnato…!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*