Il Fai Catania organizza “I Luoghi del Cuore”

faiRiceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Fai di Catania.

Invito per il Luogo del Cuore (clicca qui)

 

L’Italia è il paese dei campanilismi e ogni cittadino sostiene le bellezze del suo borgo: il quartiere dove vive, il giardino che vede dalla sua finestra, la chiesa che lo lega alla città in cui è nato. Con questi luoghi si crea una relazione importante, un vero e proprio amore, che ci fa dire “questa è l’Italia che mi appartiene e che voglio proteggere”.
Abbiamo scelto di esprimere questa passione attraverso una vera e propria tifoseria: un tifo positivo e gioioso per le bellezze del nostro Paese, fatto di energia e determinazione, come quelle che animano chipartecipa al censimento”
Care amiche, cari amici FAI,
con queste parole il FAI, come ogni anno, promuove il suo progetto “I Luoghi del Cuore” basato appunto su un censimento dei “Beni” più amati dagli italiani e segnalati al FAI Centrale attraverso voti di preferenza.
Noi della delegazione FAI di Catania, incoraggiati dal successo ottenuto
l’anno scorso con la stessa iniziativa che ha premiato con un contributo di ben 22.000 euro per il suo recupero, l’Edicola dei Giornali di Piazza Vigo di Acireale, segnalato dal nostro Gruppo FAI di Acireale, vogliamo tentare anche quest’anno di accedere al contributo messo in palio per il FAI da Banca Intesa Sanpaolo promuovendo un bene individuato nel centro storico cittadino: il Bastione degli Infetti senza escludere tuttavia la ossibilità di votare altri Beni (alcuni ve li segnaleremo in seguito anche noi) visto che è possibile votare più Beni in tempi diversi. E’ invece impossibile dare più voti allo stesso bene: in questo il FAI è molto attento ed i voti espressi vengono accuratamente controllati ed eventuali doppioni
non saranno conteggiati .Ecco perché il FAI richiede che il voto espresso sia accompagnato da elementi identificativi di chi vota.
Comincio a parlarvi adesso del Bastione degli Infetti. Costruito verso il 1550,sotto il regno di Carlo V, è il più integro degli undici bastioni di cui venne munita la città a scopo difensivo (sette sono del tutto scomparsi, di quattro se ne intravedono dei frammenti limitati), ma non sono molti i catanesi che ne conoscono l’esistenza, essendo inglobato nella maglia urbana, di povera qualità, del Quartiere Antico Corso.
FAI – Delegazione di Catania
presso prof.ssa Antonella Mandalà – Via Gallinaro, 18
95021 ACICASTELLO – tel. 095/49.21.93
Proprio per quest’ultimo motivo il suo recupero avrebbe una duplice valenza:
la prima culturale, facendo riemergere e dando valore ad un bene che fa parte della millenaria storia cittadina, la seconda sociale, perché si donerebbe ad un quartiere trascurato dalle istituzioni, uno spazio di aggregazione per gli anziani e per i bambini ma non solo, in quanto l’interno del bastione, dove vi faremo entrare, è già adesso uno spazio silenzioso e lontano dal rumore e dai pericoli del traffico stradale, dove si starebbe volentieri a leggere un libro, se solo ci fosse dove sedersi.
Il bastione necessita al suo interno di limitati interventi, quali un impianto di illuminazione, la collocazione di alcune panchine e la creazione in un angolo giochi per i bambini. All’esterno si auspica un intervento di maggior costo, consistente nell’acquisizione di alcune casupole fatiscenti, a semplice piano terra, onde poterle demolire e mettere così in vista il paramento esterno del bastione, che attualmente
non è visibile da nessuna parte.
Per visitare il bastione e comprendere appieno l’importanza della nostra
iniziativa per la città, venite a trovarci venerdì 3 ottobre, alle 18:30 (alla testata nord della Via Antico Corso), di fronte alla Torre del Vescovo, vicino all’Ospedale Santo Bambino, quando presenteremo ufficialmente l’iniziativa e inviteremo i responsabilidi quante più associazioni è possibile, di qualsiasi disciplina, a chiedere ai loro
associati di votare, in quanto il successo dell’iniziativa non sarà del FAI ma dell’intera cittadinanza che avrà compiuto un piccolo ulteriore passo affinché la città diventi più bella e più attraente soprattutto sotto il profilo culturale e turistico.
Quel giorno, se lo desiderate,sarà possibile visitare il Bastione già a partire dalle 16:30, fino a sera inoltrata, ed anche nel pomeriggio di sabato 4, come meglio specificato nel programma che vi alleghiamo, ricco di opportunità grazie all’instancabile attività organizzativa del “Comitato Popolare Antico Corso”, cui ci siamo appoggiati.
Ma per arrivare ai risultati che ci prefiggiamo (accedere cioè ai finanziamenti del FAI e di Intesa Sanpaolo per una riqualificazione dell’area del Bastione degli
Infetti) dobbiamo vincere la concorrenza di “Beni” altrettanto interessanti e sostenuti da agguerriti Comitati promotori. Noi, come sempre, non resteremo indietro e siccome è una battaglia che si combatte a suon di voti, vi invito ancora a votare i Beni segnalati dai nostri comitati promotori e a divulgare il più possibile l’iniziativa invitando a votare, sin d’ora, i vostri amici utilizzando una delle seguenti modalità:
– o tramite Internet, entrando nel sito http://iluoghidelcuore.it/vota cliccando CATANIA e poi BASTIONE DEGLI INFETTI nella tipologia “Siti
archeologici”.
– oppure firmando un modulo già predisposto che vi sarà sottoposto nei prossimi
incontri della Delegazione (il 26 settembre all’Orto Botanico, il 3 ottobre
proprio al Bastione degli Infetti e negli incontri successivi).
FAI – Delegazione di Catania
presso prof.ssa Antonella Mandalà – Via Gallinaro, 18
95021 ACICASTELLO – tel. 095/49.21.93
Ma voglio proporvi un’altra modalità che mi sembra interessante e che
potrebbe, con la vostra collaborazione, fungere da moltiplicatore esponenziale di voti.
In allegato troverete un facsimile del modulo raccoglitore di voti che manda
il FAI Centrale e che prevede un numero massimo di 8 voti per foglio. Stampatelo, e siccome avrete sicuramente almeno 8 amici a cui chiedere di apporre una semplice firma per una buona causa, fatelo!!
Riempite il modulo e inviatecelo; se avete più amici, stampate un altro modulo raccolta firme e chiedete loro di fare altrettanto con i loro amici e così via, anzi potete inoltrare questa mia mail, con allegato il modulo raccolta firme, ai vostri contatti ed iniziare la migliore “catena di Sant’Antonio” che io conosca!!! L’ultima cosa da fare sarà poi, a cura della Delegazione FAI di Catania, la spedizione di questi moduli a
Milano. Allora, se avete difficoltà a farceli avere personalmente, mandateceli e fateli mandare al numero di FAX 095/31.01.04 del nostro Delegato responsabile dell’iniziativa “I luoghi del cuore” ing. Giovanni Condorelli o, se preferite, in formato elettronico facendo la scansione del foglio o fotografandolo e inviandolo via email sempre all’ing. Giovanni Condorelli all’indirizzo di posta elettonica giambattistacondorelli@gmail.com. Fate voi: l’importante è che votiate e facciate votare il più possibile.
Aspettiamo i vostri moduli compilati entro il 19 ottobre, data entro la quale contiamo di fare il primo invio di moduli a Milano, ma dopo quella data e sino al 30 novembre potrete comunque continuare a votare e a far votare con le stesse modalità di cui abbiamo parlato.
Bene ora tocca a voi !
Se tutti insieme dovessimo farcela a raggiungere questo ambito traguardo la
città vi ringrazierà!
Vi aspettiamo numerosissimi al Bastione il 3 OTTOBRE alle h 18:30
Il Capodelegazione FAI di Catania
(prof.ssa Antonella Mandalà)

Be the first to comment on "Il Fai Catania organizza “I Luoghi del Cuore”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*