Catania- Etna Historic: “per sperare e …non dimenticare”

La Scuderia del Mediterraneo, con sede a Catania, come sempre ha dato sfoggio di organizzazione, efficienza e precisione anche nella predisposizione della rievocazione storica della Catania – Etna Historic , indicendo una gara di regolarita’ valevole per il campionato regionale, e aperta anche ai neofiti. In collaborazione con Automobil club Catania, con ideale e virtuale partenza da Via Etnea, come negli anni ’50 avveniva per la vera cronoscalata, tra le piu’ famose in Italia, e a suo tempo lunga 33 km. Oggi non ci sono piu’ i 33 Km, anzi non c’è piu’ niente, in quanto dal 2010 la corsa non si è piu’ disputata , allorchè partiva dai pini di Nicolosi. La speranza di riprendere questa competizione in salita, sia pure con partenza da dopo la curva del Gemmellaro è affidata alla buona volonta’ dell’Assessore Regionale al Turismo, Anthony Emanuele Barbagallo, che gia’ da 2 mesi lavora a questa ipotesi di ripresa, ma le speranze di rivedere in gara le vetture della velocita’ in salita, giorno dopo giorno, si assottigliano, come si sono assottigliate anche nel 2012-2013 e finoggi. Non appare facile ottenere i permessi dalle autorita’ preposte, e le richieste di sicurezza sono talmente difficili, per non dire irrealizzabili( reti per 9 km, tribune,e altro), che non lasciano trasparire nulla di buono. Nel frattempo la rievocazione storica, sotto forma di gara di regolarita’ , ha avuto una sua riuscita con 60 belle macchine a darsi battaglia , silenziosa e pacata, nei 46 settori cronometrati che hanno messo in luce la precisione di alcuni equipaggi in una manifestazione che è durata dal pomeriggio del sabato alla serata della Domenica scorsa.Sperare…per non dimenticare infatti.La cosa ridicola è stata un altra e ve la raccontiamo tutta: gia’ da giorni si sapeva che la Domenica sul territorio che va da Nicolosi al Vulcano, era stata organizzata una gara automobilistica , sotto forma rievocativa, ma in effetti stavolta alquanto velocistica, una sorta di slalom con accellerazioni e birilli da rallentamento, da parte di una delle tante ASD da un paio di anni sorte, non facenti parte dell’ egida ACI Sport , ma alcune riconosciute dal Coni,(nell’era della globalizzazione), e quindi non dico legittime, ma sicuramente non clandestine, tanto è è vero che dai social Network puo’ facilmente evincersi che le autorita’ cittadine di Nicolosi e enti preposti, avevano dato il loro consenso, senza remore.-Ebbene, si è dovuto modificare in fretta e furia il radar del percorso della gara di regolarita’ , organizzata sotto l’egida di Aci, per non interferire su questa manifestazione. Per questa manifestazione , ci si consenta di dire, minore, i permessi ci sono e tutto si è svolto regolamente, mentre invece per la Corsa dell ‘Etna vera e propria , su percorso della SP 92 in territorio di Nicolosi, ci sono ( e ci saranno ) sempre ostacoli.Ma come è possibile ? Mistero !  Forse ..! Certo non si puo’ paragonare assolutamente in termini di sicurezza,organizzazione, spiegamento di forze di polizia, risorse economiche da approntare,la nostra amata corsa dell ‘Etna, semmai dovesse tornare, alla manifestazione paravelocistica di Domenica, a questo punto comunque legittima, pur nella sua modesta entita’ di iscritti e partecipanti, ma fatta con dignita’ da chi ci ha creduto ed è stato bravo a farsi autorizzare. Cio’ fra l’altro dovrebbe indurre le autorita’ preposte a rilasciare le autorizzazioni con maggiore tranquillita’, essendoci nella Corsa dell’Etna tutti i requisiti di sicurezza garantiti. Eppure non si convincono ! Ovviamente per la gara di regolarita’ Catania Etna Historic ,tutto era stato autorizzato regolarmente, nessun problema, ci mancava solo questo !

Andiamo alla gara che appunto ha avuto un prologo in via Etnea a Catania, con verifiche e controllo documenti, in un noto bar cittadino. Il Comune non ha ceduto piazza Universita’, dove certamente la partenza virtuale avrebbe avuta una risonanza e una cornice degna della professionalita’ degli organizzatori, Stefano Consoli( ha perso 2 Kg senza fare dieta) e Giovanni Spina, che seguiva la gara da bordo vettura numerata , una 124 spyder, ma che ha saltato tutte le prove cronometrate., …arrivando sempre primo! Partenza la Domenica dal Centro Commerciale ”  Le Zagare” . Non parliamo di classifiche, perchè tutti hanno meritato un premio, ma non possiamo non citare per esempio diversi “ velocisti “ che pur di respirare aria di Catania Etna , ci siamo iscritti; I Nicolosi, Dario e i figli Ruggero e Federico,( Fiat 1100 TV e Alfa Duetto), Benedetto Palermo( Autobianchi A 112), Claudio Arena( !24 Abarth) Roberto Patorno ( Ferrari) , il sottoscritto ( con … Fulvia …Coupe’ ) e altri ancora. Tutto tranquillo anche a 2000 metri, alla sede della Funivia dell ‘Etna, giornata di sole da mare, maniche corte , pranzo offerto dalla scuderia del Mediterraneo alla Quercia e premiazione ricca.

Complimenti a Stefano e Giovanni, e ….non dimentichiamo la Corsa dell’Etna, o Nicolosi Etna che dir si voglia., purche’ il 4 settembre si faccia.

ANTHONY EMANUELE BARBAGALLO

ANTHONY EMANUELE BARBAGALLO

CONFERENZA STAMPA

CONFERENZA STAMPA

IL DIRETTORE AC CATANIA, IL PRINCIPE ENRICO GRIMALDI, IL PADRE DELLA CORSA DELL'ETNA , ZAPPULLA

ROBERTO IL DIRETTORE AC CATANIA, IL PRINCIPE ENRICO GRIMALDI, IL PADRE DELLA CORSA DELL’ETNA , ZAPPULLA

P1160824

UNA ARDEA SPORT 1100 , MAI VISTA PRIMA D'ORA

UNA ARDEA SPORT 1100 , MAI VISTA PRIMA D’ORA

FEDRICO E DARIO NICOLOSI IN VIA ETNEA

FEDRICO E DARIO NICOLOSI IN VIA ETNEA

FULVIA CAFFO, SU...LANCIA FULVIA COUPE'...

FULVIA CAFFO, SU…LANCIA FULVIA COUPE’…

img812

P1160843

BREAFING DEI CONCORRENTI ALLE ZAGARE

BREAFING DEI CONCORRENTI ALLE ZAGARE

STEFANO CONSOLI SPIEGA IL CAMBIO DI PERCORSO

STEFANO CONSOLI SPIEGA IL CAMBIO DI PERCORSO

PARTENZA DELLA N 1 LA 1100 TV DI RUGGERO NICOLOSI

PARTENZA DELLA AUTO NUMERO UNO, LA 1100 TV DI RUGGERO NICOLOSI

PIANO BOTTARA

PIANO BOTTARA

P1160867

DUE VINCITORI ALQUANTO NOTI: ORGANIZZANO OGNI ANNO LA GIARRE MILO

P1160871

DOMI NICOLOSI

DOMI NICOLOSI

COPPE PER LA FAMIGLIA NICOLOSI

COPPE PER LA FAMIGLIA NICOLOSI

P1160878

I VINCITORI ASSOLUTI, SI SONO RIPETUTI RISPETTO ALLA EDIZIONE PRECEDENTE. SONO PROPRIO BRAVI.

Be the first to comment on "Catania- Etna Historic: “per sperare e …non dimenticare”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*