CAMPIONATI SICILIANI STORICHE E MODERNE : ULTIMO ATTO ALLA COPPA MONTI IBLEI, E CONTICELLI JIUNIOR SORPRENDE TUTTI.T

FRANCESCO CONTICELLI ALLA PARTENZA
Francesco Conticelli al volante della Nova Proto Zytek 01 ha vinto la 65^ edizione della Salita dei Monti Iblei, ultima prova del Campionato Siciliano indetto dalla Delegazione Sicilia Acisport ,promossa dal Comune e organizzata dall’Associazione Cinquecentisti Chiaramontani, e ultima prova annuale del TVIM.Ipoteca sull’assoluto iscritta nella prima delle due salite di gara disputatesi oggi lungo i 5.350 mt del tecnico percorso ragusano, staccando un notevole 2’30″52 che gli è valso la testa della classifica davanti a piloti del calibro di Franco Caruso su Norma Zytec M20 Fc, chiaramontano, staccato di appena due secondi, (somma dei tempi delle due gare) e Luigi Fazzino su Osella Pa 2000 Turbo che è terzo assoluto con il primo dei 2000 nella Classe E2SC 2000. Un duello prevedibile per per le piazze d’onore ed un podio di tutto rispetto . Felice del risultato ottenuto il giovane Francesco che ha avuto dalla factory di Simone FAGIOLI una macchina perfetta. Quarto assoluto Samuele Cassibba,con la Nova Proto V 8 sempre piu messa a punto, che daltronde com l’inseparabile amico / avversario Fazzino ha sempre performance similari e stavolta è toccato a Fazzino precederlo.Ma il record di Cubeda, senza la chicane ( moda ormai sempre presente nelle cronoscalate) ha resistito.Quinto Luca Caruso su Norma M 20 Fc Honda con qualche problema di assetto su un fondo un po piu’ scivoloso. Sesto Conticelli padre , Vincenzo, con il 3000. All’ottavo posto CASSIBBA padre, Giovanni, pure lui padrone di casa sulla Osella PA30, mostratasi però un pò ballerina al posteriore in tutto il weekend.Questi figli, luce degli occhi dei genitori ,ma rispettosi davvero fino alla adorazione degli stessi, sono il futuro, c’e’ poco da fare .

Parlare delle turismo moderne è davvero difficile senza fare torti a nessuno,ma nella lotta allo spasimo tra i piloti delle vetture turismo dell’estremo gruppo E1 ad avere la meglio d’un soffio è stato il portacolori della Catania Corse Rosario Alessi su Peugeot 106 capace di precedere di soli un decimo l’esperto Antonio Fichera su vettura gemella di classe 1600. Una bella prestazione quella di Raffaele Gurrieri, chiaramontano,ma di solito impegnato in pista al Nord con la Seat Leon Cupra, fatta venire appositamente in loco per mostrarne le capacita’, ottime, ai concittadini e agli spettatori.Tra le Scuderie solito primato dell SCUDERIA CATANIA CORSE di Max Lo Verde.

Tra le auto storiche, in una classifica ideale ( nelle storiche ci sono 4 vincitori per 4 raggruppamenti) Ciro Barbaccia con la Stenger BMW di 4 Raggruppamento, è sceso sotto i 3 minuti nella prima manche e ha preferito non rischiare nella seconda. Mentre hanno migliorato sia il conterraneo Antonio Piazza su Lucchini Alfa Romeo sia il palermitano Manlio Munafò su Lucchini sempre di 4 Raggruppamento.Terzo, sempre in una ipotetica classifica generale per le storiche,il messinese Salvo Caristi col 128 sil,PRIMO DEL 3° RAGGRUPP,Quarto Manlio Munafo’ con la Lucchini 3000 dell’ASPAS,quinto il catanese “AERON”, alfiere della SCUDERIA ETNA con la R5 TURBO, SESTO il nisseno, della SCUDERIA ETNA, Corrado Sillitti su Alfa 75 3.0 V6. Nel 2° Raggruppamento vittoria solitaria ma redditizia per Edoardo Piazza su BMW 2002 e per Giuseppe Riccobono ancora su BMW che vince il 1 Raggruppamento. Nelle varie classi battaglie al “OK Corral”per il primato nel campionato di alcune,durate tutta la stagione, tra cui quella di Vincenzo Barone( Scud Etna) con l’amico/ avversario Lo Biundo , risoltasi a favore del primo, con sinceri reciproci complimenti. Peccato tra le storiche il ritiro per noie al cambio di Marco Vitale, e nelle moderne alla frizione di Serafino La Delfa, entrambi della Scud Etna, la quale vince 4 titoli regionali con “AERON” ( Andrea Marziano) , Nino PINO,MARCO VITALE, VINCENZO BARONE. Anche e sopratutto la scuderia ASPAS  si aggiudica titoli regionali ,per se stessa e per i suoi piloti ,complimenti .

DEI PILOTI CHE HANNO VINTO I RAGGRUPPAMENTI  DEL 2022 e delle rispettive Scuderie Storiche e moderne,PARLEREMO A classfiche ufficiali  rese note e  pubblicate fuori dalla provvisorieta’.

 

SONO TORNATI I MILLE . (E NON CI ENTRA NIENTE GARIBALDI – AHAH) . IN OGNI GARA DA 5 A 6 1000 SIL   , TUTTI L’UN CONTRO L’ALTRO ARMATI

BENE . SIAMO ARRIVATI NEL CORSO PRINCIPALE. E ORA ASPETTIAMO DUE ORE PER CAPIRE DOVE E COME SI FA UNA PREMIAZIONE….

LA BATTAGLIA TRA LO BIUNDO E BARONE FINISCE CON QUESTA FOTO

MELCHIORRE LO BIUNDO CON IGNAZIO FUNDARO’

SERAFINO LA DELFA, MARCO VITALE,NATALE GIORDANO,E VINCENZO  BARONE

SAMUELE CASSIBBA

LUIGI FAZZINO

FRANCO CARUSO

FRANCESCO CONTICELLI, IL PIU’ VELOCE, ZITTO ZITTO HA PREVALSO SU TUTTI.

ORAZIO MACCARRONE

TRA LE STORICHE LA STAR E’ LEI. LA STENGER

ECCOLI 4 ESPONENTI DELLA CLASSE 1000 SILOUETTE ION SECONDO PIANO IGNAZIO FUNDARO’ E CASIMIRO PIAZZA

GIOVANNI RANDO E PAOLO MAZZIOTTA

MARCO VITALE E QUINTINO GIANFILIPPO,quest’ultimo capo del cabaret degli storici spiritosi…

EDOARDO PIAZZA, VINCITORE DEL SEC RAGGRP, QUI COL SUO PREPARATORE PAOLO NICOSIA

IGNAZIO FUNDARO’ E GIOVANNI ANGELO

SERAFINO LA DELFA

MANLIO MUNAFO’ PRESIDENTE ASPAS

VINCENZO BARONE, MELCHIORRE LO BIUNDO,TOTO’ CARISTI,TONY PIAZZA,PEPPINO RICCOBONO

SERAFINO LA DELFA

PUCCIO CARDILLO, TURI TUDISCO,NELLO FISICHELLA

UNA FOTO CON ANDREA MARZIANO A E R O N

GIOVANNI RANDO E L’ALFETTA STORICA DELLA POLIZIA

QUI CON FRANCESCO PAOLO MAZZIOTTA

LA R 5 TURBO DI AERON

LA AFA 3000 V6 DI SILLITTI

UN PUNTO DI RISTORO PER I PILOTI

LA PEUGEOT 205 DI MARCO VITALE

LA GIULIA 1300 DI NINO PINO

LA LOCANDINA DELLA GARA STORICA . UN GRAZIOSO OMAGGIO ALLA MIA 128 ATTUALMENTE IN GARAGE

A

PRIME VERIFICHE TECNICHE IN PIAZZA

GIOVANNI RANDO , NUOVO C T

LA CUPRA DI GURRIERI HA BEN FIGURATO

Be the first to comment on "CAMPIONATI SICILIANI STORICHE E MODERNE : ULTIMO ATTO ALLA COPPA MONTI IBLEI, E CONTICELLI JIUNIOR SORPRENDE TUTTI.T"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*